Area utente  
Home
Autenticazione


Web Hosting & domini
Prezzi
Modalità di pagamento
Registrazione Dominio
Trasferimento Dominio
Registrazione Bulk
Ordina

Chi Siamo
Mission
Prova il servizio
Domini
Sviluppo siti web
CloudFlare <-- NEW
P.E.C
Dicono di noi

Supporto
Manuali
Operazioni sul .IT
Stati del Dominio .IT
Blog
Download

Contattaci su .....
 
Skype
Facebook
Twitter
Google+
Youtube
Blogger
Linkedln
RSS Feed
Cosa sono i domini??

Che cosa sono i domini??

 

Dominio DominiIl dominio di primo livello, in inglese top-level domain abbreviato in TLD, è l'ultima parte del nome di dominio internet; è in altre parole la sigla alfanumerica che segue il 'punto' più a destra dell'URL; per esempio, l'indirizzo internet della wikipedia italiana è it.wikipedia.org e quindi ricade all'interno del dominio di primo livello org.

La Internet Assigned Numbers Authority (IANA) classifica attualmente i domini di primo livello in tre tipi differenti:

* domini di primo livello nazionali (country code top-level domain o ccTLD): usati da uno stato o una dipendenza territoriale. È costituito da due lettere, per esempio jp per il Giappone e it per l'Italia, o eu per l'Unione Europea;

* domini di primo livello generici (generic top-level domain o gTLD): usati (almeno in teoria) da particolari classi di organizzazioni (per esempio, com per organizzazioni commerciali). Tale suffisso è di tre o più lettere. La maggior parte dei gTLDs sono disponibili in tutto il mondo, ma per ragioni storiche gov, mil e edu sono riservati rispettivamente al governo, all'esercito e agli enti educativi statunitensi;

* domini di primo livello infrastrutturali (infrastructure top-level domain): il dominio di primo livello arpa è l'unico esistente.

 

Pseudo-domini di primo livello

All'inizio internet era solo una delle tante reti geografiche che esistevano. I computer connessi ad altre reti, come Bitnet, CSNET o UUCP quando si scambiavano dati, o e-mail, attraverso internet (usando appositi gateway) usavano degli indirizzi con pseudo domini, tipo bitnet, csnet o uucp; tuttavia questi non sono reali domini di primo livello e quindi non esistono nei server DNS. Ad oggi, di queste reti solo la UUCP è ancora usata, in minima parte, tutti gli altri computer usano i tradizionali domini internet.

La rete di comunicazioni anonime Tor ha uno pseudo dominio onion che è raggiungibile solo attraverso un client Tor.

Domini di primo livello riservati

La RFC 2606 riserva i seguenti quattro domini di primo livello per scopi specifici per evitare che siano di uso comune nella rete:

* example: riservato agli esempi;
* invalid: riservato all'uso nei domini palesemente invalidi;
* localhost: riservato per evitare conflitti con l'uso tradizionale di localhost;
* test: riservato ai test.

Il dominio .IT

.it è il dominio di primo livello nazionale (ccTLD) assegnato all'Italia.

La registrazione è permessa ad organizzazioni e privati residenti in uno stato dell'Unione europea, previo invio di una richiesta scritta tramite fax o posta al Registro, compilata in ogni caso in italiano.

Il dominio .it non supporta nomi di dominio internazionalizzati.

Storia

Il primo dominio .it richiesto fu quello del CNR, la domanda venne inviata il 23CNR di Pisa dicembre 1987 e divenne attivo all'inizio del 1988. Il 23 dicembre 1987 la IANA dà in gestione il TLD al Centro Nazionale Universitario di Calcolo Elettronico (CNUCE), istituto del CNR di Pisa, con responsabile della delega Stefano Trumpy. Dal 1992 al 1998 il servizio di registrazione verrà curato dal Network Information Service (NIS) del GARR (conosciuto come "GARR-NIS"). Nel 1997 la delega passa all'Istituto per le Applicazioni Telematiche (IAT), sempre al C.N.R. di Pisa, nato dal necessario ampliamento del "Reparto Infrastrutture Reti per la Ricerca" (RIRR) dello stesso CNUCE.


Fin dall'inizio le policy e le norme sono state concordate con gli operatori del settore attraverso varie forme. Dal gruppo iniziale, denominato MAIL-ITA, e poi, a partire dal 1994, ITA-PE, si giunge nel 1998 alla costituzione della Naming Authority Italiana che fino al 2005 si occupera' della stesura delle norme di assegnazione dei domini ".it". Tale struttura si distingue nettamente dalla Registration Authority Italiana che svolgeva funzione di tenuta del Registro dei nomi e metteva a disposizione l'infrastruttura tecnica necessaria al mantenimento di esso, comprendendo quindi anche la gestione delle deleghe dei DNS autoritativi. La Naming Authority attua nel 1999 una "liberalizzazione" del ccTLD (vengono rimossi i limiti di nomi a dominio registrabili per le organizzazioni di qualunque tipo) mentre la responsabilità del Registro passa al direttore dell'istituto Franco Denoth. Nel 2002 una fusione di più istituti del C.N.R. farà nascere l'Istituto di Informatica e Telematica, cui passerà di conseguenza la delega. A partire dal 2005 il Registro riassume in sé sia la funzione normativa che quella attuativa, con l'istituzione di un comitato interno, in cui sono state comprese rappresentanze degli operatori del settore. In seguito alla morte di Denoth, avvenuta nell'aprile 2006, il 17 maggio 2006 la direzione dell'istituto passa pro tempore a Enrico Gregori, 51 anni.

Domini di secondo livello riservati e/o ad uso speciale

* .gov.it è il dominio ufficiale di secondo livello per il governo e la pubblica amministrazione.
* .edu.it è stato proposto come dominio ufficiale di secondo livello per enti che si occupano di educazione (scuole, università ecc.), ma non è stato mai formalizzato.
* .difesa.it è il dominio ufficiale di secondo livello per le forze armate italiane (esclusa l'Arma dei Carabinieri)
* I nomi a dominio corrispondenti a province (livorno.it) e loro sigle (li.it), comuni, regioni eccetera non sono assegnabili; vengono definiti domini geografici. È possibile registrare domini di terzo livello all'interno degli stessi, ad esempio: comune.livorno.it è il dominio assegnato al comune di Livorno, mentre regione.lazio.it è il dominio assegnato alla giunta regionale del Lazio. .co.it è talvolta utilizzato dalle imprese e .tv.it dalle reti televisive.
* Esistono domini riservati esclusivamente ad enti governativi, come ad esempio italia.it, italy.it, italie.it eccetera.

Procedure tecniche di registrazione

Per registrare un dominio, fino a Settembre 2009, era necessario inviare via fax una lettera di assunzione di responsabilità (LAR) al ccTLD.it, un documento nel quale il richiedente si assume la responsabilità civile e penale del dominio richiesto, da questa storica data non è più necessario spedire fax, i domini .IT con Newshell si registrano in tempo reale.

 

 

Fonte: WikyPedia

 

 






Monitored by Pingdom

Verifica quanto newshell e' affidabile

SiteLock


STATO DEI SERVER Response time Report for xen201: Last 30 days

Privacy Policy

NewShell Internet services P.IVA 01420350629 - P.E.C. info@pec.newshell.it CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO